Ati3 Monitoraggio

Atlante dei prodotti tipici

archeologia dell’acqua

NEWS per categoria

Calendario News

agosto: 2016
L M M G V S D
« Lug    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Link al vecchio sito

ATO Umbria 3
ATO Umbria 3

Spoleto – Progetto “Family Help”: domanda per l’assegnazione di contributi

Al via il progetto regionale sperimentale “Family Help”, programma d’interventi per favorire la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, così come previsto dalla Convenzione tra la Regione Umbria e il Dipartimento per le Pari Opportunità approvata con D.G.R. n. 1779 del 06/12/2010.

Attraverso il progetto Family Help, la Regione Umbria ha inteso costruire un elenco regionale di persone e/o famiglie, formate attraverso un corso organizzato dalla stessa Regione, che si rendono disponibili a offrire servizi di cura e di sostegno educativo a famiglie o donne madri sole.

Per l’attuale fase del progetto, è stato predisposto un Avviso per l’assegnazione di contributi (buoni) “Family Help” per servizi di cura e sostegno educativo per famiglie o donne madri sole, finalizzati ad agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.

Le famiglie o le donne madri sole interessate, possono presentare una domanda per l’assegnazione di contributi “Family Help” per servizi di cura per minori (cura della persona, accompagnamento a scuola o ad attività sportive o di gioco, supporto nei compiti a casa, attività ludiche) e/o per  servizi di cura per adulti in difficoltà (cura della persona, accompagnamento per visite mediche, disbrigo commissioni, spesa e attività ricreative). Sono escluse prestazioni di tipo specialistico e infermieristico.

Il contributo attribuito, previa ammissibilità e valutazione, alla famiglia o alla donna madre sola richiedente, corrisponde al valore di n. 100 Buoni Lavoro INPS e deve essere utilizzato esclusivamente per l’acquisto di buoni lavoro INPS “Family Help”, entro 1 anno dalla comunicazione di avvenuta concessione.

L’ammontare del contributo per ogni buono lavoro INPS è attribuito al richiedente in base alla fascia ISEE: euro 10.00 lordi orari se l’ISEE è tra euro 0.00 ed euro 15.000,00; euro 6,00 lordi orari se l’ISEE è tra euro 15.001,00 ed euro 23.000,00. In quest’ultimo caso, quindi, c’è una partecipazione del richiedente il contributo, che è pari a euro 4,00 ossia al 40% del valore complessivo di un buono lavoro INPS.

La domanda per l’assegnazione di contributi Family Help può essere presentata al Comune di residenza dal 2 aprile 2012.

L’avviso ha validità pari a 1 anno e scade quindi in data 31 maggio 2013, fino a esaurimento fondi; ci sono però delle scadenze intermedie a ognuna delle quali saranno valutate le domande presentate: la prima scadenza programmata per la presentazione della domande è il 31 maggio 2012; seguono le altre a cadenza trimestrale: 31 agosto 2012; 30 novembre 2012; 28 febbraio 2013 e infine 31 maggio 2013.

I contributi sono concessi dal comune Capofila della Zona Sociale 9, ossia dal Comune di Spoleto, sulla scorta delle domande acquisite sia dal Comune di Spoleto che dagli altri comuni appartenenti alla Zona Sociale n. 9 -Castel Ritaldi, Campello sul Clitunno, Giano dell’Umbria.

Le risorse disponibili per la Zona Sociale Spoleto ammontano a euro 25.839,72; per ogni scadenza programmata le risorse disponibili sono pari a 1/5 del totale.

Possono presentare la domanda per l’assegnazione di contributi Family Help coloro che alla data di presentazione della domanda hanno i seguenti requisiti:

– essere residenti nel territorio regionale;

– avere figli in età minore fino a 14 anni e/o avere una persona adulta bisognosa di cura, una persona anziana (ultra 65 enne) o disabile ai sensi delle L. 104/92, anche se non facente parte del nucleo familiare anagrafico ma comunque legato da vincolo di parentela – diretta o collaterale – o di coniugio;

– essere titolari di un contratto di lavoro oppure essere iscritti a un corso di formazione per l’inserimento lavorativo e/o di qualificazione professionale;

– avere un ISEE non superiore a 23.000,00 euro.


La presentazione della domanda per l’assegnazione di contributi Family Help al Comune di Spoleto deve avvenire presso la Direzione Istruzione Coesione Sociale Salute e Sport, Via Cerquiglia n. 80, piano primo, oppure presso lo Sportello Unico per l’Impresa e il Cittadino – SUIC – di Via A. Busetti, mediante consegna a mano, spedita per posta o presentate tramite posta certificata PEC all’indirizzo comune.spoleto@postacert.umbria.it.

Per informazioni, comunicazioni e altro, si comunica che i referenti del Comune di Spoleto per l’Avviso per l’assegnazione di contributi buoni Family Help sono la dott. Cinzia Calef, tel. 0743.218737 e.mail cinzia.calef@comune.spoleto.pg.it e la dott.ssa Daniela Lezi, tel. 0743.218546 e.mail daniela.lezi@comune.spoleto.pg.it.

 

Per la data di presentazione della Domanda, farà fede il timbro dell’ufficio comunale o postale accettante.

 

Per ulteriori informazioni  potete consultare l’Avviso per l’assegnazione di contributi – buoni – Family Help sul sito della regione Umbria www.regione.umbria.it – alla pagine ‘bandi’ e su quello del Comune di Spoleto www.comunespoleto.gov.it alla pagina ‘bandi e concorsi’; per ulteriori informazioni sui buoni lavoro INPS e sulle modalità di acquisto degli stessi, potete consultare il sito internet dell’INPS www.inps.it alla pagina Buoni Lavoro.