Ati3 Monitoraggio

Atlante dei prodotti tipici

archeologia dell’acqua

NEWS per categoria

Calendario News

luglio: 2016
L M M G V S D
« giu    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Link al vecchio sito

ATO Umbria 3
ATO Umbria 3

Spoleto – “Self Portraits/Autori-tratti”, ultimi giorni per visitare la mostra Fino al 30 luglio. Nel pomeriggio dalle 17 alle 21 speciali proiezioni

Articoli sulla stampa nazionale, forte presenza di pubblico, critiche positive da parte degli addetti ai lavori. C’è tempo fino lunedì 30 luglio per non perdersi una delle mostre più chiacchierate dell’estate culturale spoletina.

Si tratta di “Self Portraits/Autori-tratti”, inserita tra gli eventi ufficiali del 55° Festival dei 2Mondi, che presenta al pubblico, nel duecentesco ex convento di San Domenico di, sede del Liceo Artistico Leoncillo Leonardi, opere di artisti affermati a livello nazionale e internazionale come Bruno Ceccobelli, Michele Ciribifera, Stefano Di Stasio, Giuseppe Gallo, Paola Gandolfi, Jeffrey Isaac, Gruppo Istrice 80, Carlo Maria Mariani, Graziano Marini, Gianluca Murasecchi, Beverly Pepper, Piero Raspi, Virginia Ryan, Thomas Lange e Mutsuo Hirano.

Curata da Giorgio Flamini e Roberta Galassi, la mostra, inaugurata lo scorso 1 luglio, nasce dall’omonima rassegna di conferenze/performances di artisti organizzata dal liceo artistico nel corso di questo anno scolastico: in occasione di 14 incontri con 17 artisti è stata esposta e lasciata nella scuola un’opera dall’ artista chiamato ad intervenire, dando così vita ad un evento espositivo in continua evoluzione, in cui ogni opera dialoga con l′altra e con lo spazio monumentale che le ospita.

In questi ultimi giorni un ulteriore motivo di interesse per visitare gli spazi dell’ex convento di San Domenico è rappresentato dalle speciali proiezioni che avranno luogo dalle ore 17 alle 21 e che raccontano il percorso di alcuni dei protagonisti della mostra come per esempio Beverly Pepper e Piero Raspi, esponenti di due delle episodi artistici più alti nella storia recente della città, che le immagini sapranno rievocare, cioè la grande mostra “Sculture nella città” del 1962, momento iconico della scultura contemporanea, frutto del magistero di Giovanni Carantende e gli artisti del Gruppo Spoleto, movimento influente nell’ambito della pittura informale degli anni 50.

La mostra è aperta tutti i giorni dalle 11 alle 13,30 e poi dalle 15.30 alle 21,30.