Ati3 Monitoraggio

Atlante dei prodotti tipici

archeologia dell’acqua

NEWS per categoria

Calendario News

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Feb    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Link al vecchio sito

ATO Umbria 3
ATO Umbria 3

La Festa della Vendemmia punta a diventare un evento sempre più folcloristico Tremila persone in piazza del Comune per rivivere la gioia della raccolta dell’uva che, grazie al sacrificio degli antenati, ha reso famosa nel mondo questa terra

MONTEFALCO, 30/09/2016 – La Festa della Vendemmia si riorganizzerà per diventare un evento sempre più folcloristico.

E’ questo l’obiettivo che si è posto l’amministrazione comunale dopo il grande successo dell’ultima edizione che ha ottenuto tanti consensi sia da parte dei cittadini che dei turisti che hanno voluto partecipare a questa originale festa. La piazza del Comune è stata invasa da circa tremila persone che hanno assistito alla sfilata dei 20 carri folcloristici allestiti dalle frazioni in cui è diviso il Comune di Montefalco, con i figuranti che hanno distribuito gratuitamente cibo e vino e intrattenuto i partecipanti con musica e balli.

“Grazie a tutte le persone che  credono in questa festa  – ha spiegato l’assessore alle manifestazioni Daniela Settimi – e riescono a mettere la passione e l’entusiasmo nel preparare i carri e nel partecipare a questa giornata con la giusta dose di energia e sana pazzia che riesce ogni anno a stupire e divertire il pubblico che viene a vederci. Grazie a tutte le cuoche che hanno preparato dolcetti e non solo, a tutti i trattoristi, ai più piccolini che ogni anno partecipano con curiosità , ai tanti figuranti con costumi impeccabili”.

Ogni frazione ha proposto un tema: Cerrete 1 l’antica aratura con i buoi  e il trattore dell’antichità; Cerrete 2 il trasporto vini; Cerrete 3  la cantina; Casale San Pietro  la preparazione  dell’attrezzatura per la vendemmia;  Casale Attone  l’attrezzatura d’epoca trainata da trattore;  La Sala l’Aja De ‘Na Vorta Quilli de Sparulacci De Campoletame e quilli De Li frati; Madonna della Stella la casetta  dei  sapori; Cortignano (bimbi) baby pigiatura;  Cortignano la bonfinita;  Attone 1 l’imbottigliamento; Attone 2 la pigiatura;  Camiano la cantina e il fattore;  San Clemente la cantina de li frati de San Clemente; Montepennino  la sfragnitura; San Marco la strignitura;  Fonte Petrella la pigiatura; Pietrauta la vendemmia; Macchie la torchiatura; Turrita la locanda.

Entusiasta della riuscita della Festa della Vendemmia anche Mauro Fiacca, storico partecipante:  “Siamo pieni di gioia, soddisfazione ed emozioni vere grazie a tutta la gente che è accorsa da tutte le parti d’Italia e del mondo.  A nome mio e di ogni persona che ha lavorato in ogni frazione per far si che questa rievocazione sia stata eccellente in ogni dettaglio, ringrazio per la costanza negli anni, la passione e l’amore per la propria terra. E’ vero che organizzare una festa del genere non è semplice perciò ringrazio l’amministrazione comunale e tutti gli organi che lavorano nel nostro Comune. Dobbiamo continuare ogni anno in questa direzione. E’ bello vedere negli occhi dei nostri nonni e genitori il ricordo di quando erano bambini, che giocavano e lavoravano nelle vigne raccogliendo i grappoli d’uva, trasformandoli nelle nostre eccellenze”.