Ati3 Monitoraggio

Atlante dei prodotti tipici

archeologia dell’acqua

NEWS per categoria

Calendario News

novembre: 2018
L M M G V S D
« Feb    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Link al vecchio sito

ATO Umbria 3
ATO Umbria 3

Spoleto – A Spoleto presentazione del film documentario “Concerto Italiano” di Italo Moscati. Sarà presente l’autore

LE IMMAGINI RAI PER RACCONTARE I 150 ANNI DELL’UNITÀ D’ITALIA

Venerdì 4 febbraio, ore 17, Complesso di San Nicolò

Il documentario “Concerto Italiano – Storia e Storie dell’Unità d’Italia” di Italo Moscati, un opera sugli anni in cui la televisione italiana, la Rai, ha potuto documentare il secolo e mezzo dell’Unità d’Italia, sarà proiettato venerdì 4 febbraio alle ore 17 al Complesso monumentale di San Nicolò. Sarà presente l’autore.  

Prima della proiezione, sono previsti un’introduzione di Onelio Gasperini, Presidente del Comitato Conoscere e Diffondere la Costituzione, il saluto del Sindaco Daniele Benedetti e  un intervento di Italo Moscati. Le conclusioni sono affidate all’assessore all’Istruzione del Comune di Spoleto Battistina Vargiu. 

Il “Concerto Italiano – Storia e Storie dell’Unità d’Italia” di Italo Moscati, è un grande affresco, uno spettacolo di immagini e di musica, un racconto di personaggi e fatti, tutto ciò riassunto in un titolo, “Concerto italiano”, sugli anni in cui la televisione italiana, la Rai, ha potuto già documentare il secolo e mezzo dell’Unità.  Nel 1954 cominciano le trasmissioni televisive della Rai. L’attenzione per la storia d’Italia è subito molto forte nei programmi prodotti dalla stessa Rai e aumenta nei sei anni successivi. Questa attenzione si sviluppa ancora dal 1961, ovvero l’anno in cui si compie il secolo dalla proclamazione a Torino nel 1861 dell’Italia Unita.  Se nel 1911, a cinquant’anni dalla proclamazione, le immagini delle manifestazioni e delle feste per l’Unità avevano la qualità di un bianco e nero un po’ tremolante delle foto di allora e delle sequenze dei primi documentari, nel 1961 la Rai raccoglieva le sue migliori energie per mostrare altre immagini, più ferme, più reali, più convincenti, meno romantiche, capaci di raccontare la storia, le storie del Paese. La Rai filmò le iniziative organizzate a Torino, “Italia 61” e “la Mostra dedicata all’Unità dal Museo del Risorgimento”, e altre ancora; ma fece ben di più, realizzando numerosi sceneggiati e programmi che raccontavano la storia del passato e però puntavano a presentare il nuovo volto del Paese dal cosiddetto “miracolo economico” al rapido e intenso cambiamento dei costumi e della vita degli italiani, ai loro interessi in cammino verso il futuro, alla loro costante ricerca di prospettive aggiornate nel volto inedito di un’Italia non più contadina, più industriale, attenta al mondo.  Di tutte queste straordinarie immagini della realtà e di ricostruzione con fiction e film tv , si comporrà “Concerto italiano” che presenterà un appassionante intreccio fra la storia e, soprattutto, le storie che ci riguardano da vicino e fanno sperare con fiducia negli anni che ci attendono.