Ati3 Monitoraggio

Atlante dei prodotti tipici

archeologia dell’acqua

NEWS per categoria

Calendario News

maggio: 2016
L M M G V S D
« apr    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Link al vecchio sito

ATO Umbria 3
ATO Umbria 3

Spoleto – Dal 20 ottobre lo sportello interculturale del Comune offre ai cittadini immigrati anche informazione bancaria.

Sicuramente l’inclusione globale, l’emancipazione e la crescita sociale degli immigrati passa per la loro inclusione finanziaria, vista come la capacità di avere accesso in modo adeguato a fonti di informazione e di finanziamento; l’inclusione globale, cioè, presuppone  l’acquisizione di una specifica  cittadinanza economica. 
È questa la convinzione su cui si fonda la partnership tra Comune di Spoleto e Banca Popolare di Spoleto, avente ad oggetto lo Sportello Interculturale. Presentata al pubblico nello scorso luglio con una conferenza stampa a Palazzo Collicola, tale sinergia  diverrà concretamente operativa dal prossimo 20 ottobre, data a partire dalla quale un addetto BPS sarà presente presso lo Sportello Interculturale il giovedì e venerdì dalle 16 alle 19,30. In tal modo verrà offerta agli immigrati,  contemporaneamente e nello stesso luogo, la più ampia gamma di informazioni  e assistenza in tutti  i  settori di interesse.
“Si tratta di un’iniziativa che ha indubbiamente una forte valenza sociale – ha dichiarato il Sindaco Daniele Benedetti – che abbiamo ritenuto fondamentale per rafforzare il ruolo dello Sportello Interculturale, esperimento virtuoso diventato un punto di riferimento di grande rilevanza nelle dinamiche di integrazione della popolazione immigrata. Parliamo di una partnership innovativa tra pubblico e privato, vista come opportunità strategica, specialmente in un momento di crisi e di forte contrazione economica delle risorse nazionali destinate alle politiche sociali”.
Banca Popolare di Spoleto, per intercettare, comprendere e rispondere al meglio ai bisogni di servizi bancari dei cittadini stranieri, ha definito anche  uno specifico pacchetto di prodotti, denominato “Beyond Borders” costituito da prodotti semplici ed accessibili, “quelli che servono davvero” al cittadino immigrato nella sua quotidianità.
Ciò  in coerenza con una evoluzione culturale fortemente condivisa dal Comune e dalla Banca che vuole arrivare alla comprensione e alla valorizzazione delle specificità e potenzialità  dei migranti anche in campo finanziario.
“Il fenomeno migratorio – ha affermato il Presidente di BPS, Nazzareno D’Atanasio    – è oggi una componente strutturale della nostra società, da interpretare come  elemento di crescita e di opportunità e quindi meritevole di  una progettualità di medio – lungo termine. È quello che stiamo cercando di realizzare concretamente con l’aumentata operatività dello Sportello Interculturale; da tale progetto ci aspettiamo positive ricadute in termini di inserimento e partecipazione sociale dei cittadini immigrati e di un loro maggiore contributo all’economia cittadina.”